venerdì 5 giugno 2015

Oscuramente Giulia e il cookie maledetto

....

Eccomi qua a cercare una soluzione nella notte più buia dove la mia lanterna non illumina abbastanza.
Sono alla ricerca di uno strano essere che si chiama cookie e che, a quanto pare, abita nel mio blog.
Anzi non è uno solo, sembra che siano tanti. Aiuto.
In realtà non mi hanno mai dato fastidio in tutto questo tempo, se questi esseri misteriosi ci sono, finora mi hanno aiutato come mitici folletti che mettono in ordine la casa mentre dormo.
Quando avevo bisogno di condividere un post, senza che io ne fossi pienamente consapevole, mi aiutavano con i loro script o come diavolo si chiamano. 
Invece Mister garante dice che questa mancanza di consapevolezza è deleteria! 
Se qualcuno entra nel mio blog deve leggere l'avviso "qui abitano i cookies, esseri che tracceranno il tuo percorso per le strade del web e scopriranno tutto di te e poi lo diranno al mondo, se continui a navigare qui dentro sappi che potrai farlo a tuo rischio e pericolo, clicca sul pulsante OK della consapevolezza di mostrare i fatti tuoi al web e potrai continuare".
In fondo cosa c'è di male anche Dante all'entrata dell'Inferno trovava il messaggio
"Lasciate ogni speranza o voi che entrate!" 
Mica questo impediva a Dante di entrare nell'Inferno! Vabbè che era accompagnato da Virgilio però...
Così mentre cercavo disperatamente di inserire il famoso cartello navigando su tutti i blog che davano istruzioni in materia e cliccando ok a tutti i cookies del web, mostrando a tutti che della mia privacy ero consapevole già da prima che Mister garante emanasse la bolla infernale, non mi sono accorta che il famoso cartello l'aveva già inserito Mister Google che tutto può e tutto vede e grazie al quale "esisto" come blog, come Giulia e come tante altre cose. Grazie Mister Google scava pure nella mia vita, ti do il permesso: io Google quindi sono. 

4 commenti:

  1. Ho dato anch'io! Ce l'hai presente: "non capisco ma mi adeguo?". Ecco, non capisco un tubo di cookies, script e compagnia bella, ma mi sono adeguata alla legge. Con buona pace di garante per la privacy e normativa europea! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Italia siamo solerti ad adeguarci alle normative europee soprattutto quando possono tormentare i poveri inermi cittadini che comunque non possono far altro che adeguarsi ;-)

      Elimina
  2. infatti, questa cosa non ci voleva proprio. Trovano sempre il modo per complicarci la vita >-<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero e poi parlano di semplificazione amministrativa ;-)

      Elimina