mercoledì 29 giugno 2016

Sei in un paese meraviglioso

Scrivo un post di inutili facezie vacanziere tanto per non lasciarvi troppo liberi da me. Sono ancora in giro, ma in una fase più stanziale e approfitto per raccontarvi qualche fuggevole impressione di viaggio.
Ora mi chiedo se la vacanza non sia sopravvalutata, io sono tornata svuotata da ogni energia, sono rimasta indietro con tutto, letture comprese. In questi giorni sono riuscita a leggere due riviste e sono andata avanti con un solo libro senza ancora arrivare alla fine.
In compenso ho svuotato il portafogli e guadagnato due chili di ciccia che faticherò a smaltire, ma è normale in vacanza si mangiano i piatti tipici della zona e non pensi certo alla dieta. 
Porticciolo salentino
Che ci importa della ciccia, ci penseremo al ritorno!
Ho attraversato l'Italia da nord a sud e avete presente la scritta che si trova all'esterno degli autogrill delle autostrade:
"Sei in un paese meraviglioso"

Sì confermo l'Italia è davvero un paese meraviglioso, abbiamo dei posti incredibili, di una bellezza mozzafiato, con angoli molto vicini al paradiso. E poi abbiamo il cibo migliore del mondo, ma dove lo trovate un luogo dove puoi mangiare la pasta, il pane, la pizza, i pomodori, le verdure, i formaggi, frutti di mare e di terra e bere i vini migliori. E poi le bellezze culturali, l'arte e la storia che abbiamo in Italia non esistono in nessun altro paese del mondo. Esagero? Non credo, negli ultimi vent'anni un po' di mondo l'ho girato e un paese come il nostro, con un concentrato di tali meraviglie, non l'ho ancora trovato. Il mondo è pieno di posti meravigliosi d'accordo, ma manca sempre qualcosa che in Italia c'è. E lo affermo con cognizione di causa visto che le mie vacanze in passato si sono svolte molto più all'estero che nel nostro fantastico stivale.
E poi ci sono gli italiani, la gente comune, quella che incontri per strada e con cui ti fermi a parlare e la scopri piena di piacevole e simpatica umanità.

Aperitivo salentino con frisella
il colore del mare
Matera
Otranto lungomare
Duomo di Siena
Se avessimo una classe politica meno corrotta, più intelligente e lungimirante l'Italia potrebbe essere il paradiso terrestre. E invece non lo è, ma è possibile credere ancora al paradiso in terra?

14 commenti:

  1. Come condivido il tuo pensiero! Anch'io ho viaggiato abbastanza per dire che l'Italia è il paese più bello del mondo! Per la varietà impagabile, dalle Dolomiti alla Sicilia! Sul cibo oh, non ne parliamo. In Salento sono stata 2 anni fa, era una brutta estate, mio padre era morto 2 mesi prima però la vacanza mi ritemprò, anche se alla fine mio marito mi disse "tu vuoi tornare a casa" sì, era così, ma il Salento non ne aveva colpa (eravamo a Gallipoli ma abbiamo girato molto). Siena stupenda, una vacanza da sola quando avevo 23 anni. Io ti dico la verità: potrei tranquillamente non andare più all'estero, seppur ci siano luoghi che ho molto ma molto amato. Buon proseguimento di vacanza. Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sandra, l'Italia è così variegata nella sua bellezza che davvero potremmo girarla all'infinito scoprendo sempre posti nuovi fantastici. Mi dispiace per tuo padre, io ho perso il mio a gennaio 2015 e capisco quello che hai provato. Il Salento è una piccola perla, ma ogni regione ha le sue peculiarità, anche Matera mi ha molto piacevolmente sorpresa. Buon inizio vacanza a te, un abbraccio

      Elimina
  2. Io invece vado controcorrente. Amo moltissimo la mia Toscana, ma se penso ai luoghi più belli che ho visto nella mia vita, la mia mente vola inevitabilmente all'estero... Parigi e Stoccolma su tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amo molto anch'io la Toscana, non ho mai visto Stoccolma, ma tra Parigi e Londra mi è piaciuta molto più quest'ultima, anche se secondo me la città più bella tra quelle che ho visitato all'estero secondo me è Praga. Certo che queste belle città il pecorino di Pienza e il Brunello non ce l'hanno ;-)

      Elimina
    2. Parigi e Stoccolma sono le due città in cui in passato mi sono sempre sentito più a casa mia che in Italia... per atmosfera e impostazione culturale.

      Elimina
    3. Mi piacerebbe visitare Stoccolma, ma mi mancano ancora tante città del mondo, probabilmente non riuscirò a colmare la lacuna. In ogni caso a volte mi piacerebbe vivere in una città estera per un certo periodo, in quel caso potrei percepire davvero l'essenza di un luogo vivendola dall'interno.

      Elimina
  3. Anche io non posso che darti ragione! Ci sono luoghi ai più sconosciuti che meritano davvero. Ne ho visto uno di recente, Calcata, in provincia di Viterbo, che mi ha lasciato senza parole.
    L'Italia è tutta bella. Sono gli italiani che ogni tanto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse non riuscirò mai a visitare tutti i bellissimi posti che abbiamo in Italia, serve tanto tempo libero e tanti soldi. Però Calcata me lo segno, non si sa mai, se passo da quelle parti. Concordo sugli italiani, non sempre apprezzabili del tutto...

      Elimina
  4. Penso che ogni paese offra meraviglie incredibili che spesso diamo per scontate o di cui non conosciamo l'esistenza. Ma l'Italia, accidenti, l'Italia ne è un concentrato, di meraviglie, e dovremmo imparare a scoprirle e ad amarle di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Monica, hai reso il senso del mio post perfettamente, la concentrazione della bellezza, poi ci sono posti incredibili in tutto il mondo, io ancora mi commuovo al ricordo della bellezza di certi parchi americani (Grand canyon e Death Valley tanto per citarne alcuni) ma i piccoli centri medievali che abbiamo in Italia beh in America non li trovi. È questo che penso quando giro l'Italia, si scoprono cose di cui spesso non ci accorgiamo o forse non siamo del tutto consapevoli.

      Elimina
  5. Io sto apprezzando davvero l'Italia solo da poco, in passato ero più esterofila e d'estate preferivo il viaggio all'estero. L'Italia l'ho girata abbastanza bene, e ultimamente ho scoperto zone in Lombardia davvero bellissime, ricche di ville storiche e con tanto verde come il varesotto.

    Mi manca tutto il sud da Napoli in giù, e la Sardegna. Quest'estate però andrò in Puglia per visitare finalmente i luoghi da cui partivano i crociati per la Terrasanta, le Cattedrali e Monte S. Angelo, il castello di Federico II.

    Se dovessi scegliere un luogo dove vivere extra-Italia, sceglierei indubbiamente Parigi. A Parigi mi sento come se fossi a casa mia, l'ho visitata quattro volte e alla prima occasione ritornerò senza ombra di dubbio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io preferivo andare all'estero, ma era una scelta anche economica, spesso si spende meno, se salti i paesi nordici dove spendi invece molto di più. Del sud mi manca Napoli e vorrei tanto andarci prima o poi. Se vai in Puglia quest'estate troverai sicuramente i luoghi storici che cerchi. Io ho visitato a Otranto il bellissimo duomo dove c'è un altare pieno di teschi, sono i martiri della presa di Otranto da parte dei turchi ottomani del 1480, recentemente proclamati santi da Benedetto XVI nel 2013. Molto bella la cripta sotterranea in stile orientale e con notevoli affreschi cristiani.

      Elimina
  6. Mah, sarà per questo che trovo tanto difficile allontanarmi dalla mia Torino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Torino ci sono stata una volta sola, mi è sembrata una bella città, ma ho visto solo il centro e la collina di Superga...

      Elimina