lunedì 29 dicembre 2014

L'incerta attesa del futuro

In questi giorni dopo Natale, nell'attesa del Capodanno di solito si pensa a quello che ci piacerebbe accadesse nel nuovo anno. 
Non è facile sapere cosa desiderare, ogni desiderio porta con sè un piccolo sogno sopito.
Io ho sempre un po' timore ad esprimere dei desideri, quasi che a palesarli essi possano dissolversi e restare nello stato di sogno.
Quindi penso quasi sommessamente a quello che vorrei dal nuovo anno, ma poi lo custodisco dentro me quasi con gelosia. 
È una forma scaramantica di questi nostri tempi, diventati ormai così fragili anche per i sogni più piccoli e semplici.

Nessun commento:

Posta un commento