domenica 14 maggio 2017

Storie di gatti: nuova antologia solidale

Oggi vorrei parlarvi di una bellissima iniziativa alla quale ho avuto la fortuna di partecipare. Una raccolta di racconti a scopo benefico. Per aderire si doveva inviare un racconto avente come protagonisti i nostri amati felini e il racconto, se scelto, sarebbe entrato a far parte di questa antologia.




L'iniziativa è nata l'anno scorso allo scopo di contribuire e dare un aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto nel centro Italia.
La prima antologia si intitola "Buck e il terremoto" ed è una raccolta di racconti con protagonista il miglior amico dell'uomo, con il patrocinio dei Comuni di Amatrice e Accumoli.
Il prossimo 24 maggio arriverà su Amazon l'ebook Storie di gatti, con il medesimo scopo benefico, e in momento successivo uscirà anche il cartaceo e l'audiolibro.

Le selezioni dei racconti si sono concluse qualche tempo fa, ne parla Serena nel suo blog Serena Bianca de Matteis

Vi fornisco il link Amazon di Buck e il terremoto
così se volete, nell'attesa dei racconti felini, potete leggere quelli canini, dando anche il vostro piccolo contributo, c'è sia l'ebook che il cartaceo.
Ecco la descrizione della prima antologia dal sito Amazon
"Buck e io ne abbiamo parlato a lungo. Lui diceva che non poteva restare indifferente a una cosa così triste accaduta in Centro Italia. Io ero assolutamente d’accordo."
Così, da un'idea di Serena Bianca De Matteis, il 26 agosto 2016 nasce l'antologia "Buck e il Terremoto".
Per precisa richiesta del mezzo lupo Buck, ogni storia contiene un messaggio di speranza.
L'intero ricavato dalle vendite dell'opera, al momento in esclusiva su Amazon, è e sarà sempre devoluto alla raccolta fondi della Croce Rossa Italiana, a favore delle popolazioni di Amatrice e Accumoli. I report mensili delle donazioni sono scaricabili su www.buckeilterremoto.com .
Un piccolo gesto di solidarietà, una zampa tesa: nel mese di novembre 2016, "Buck e il Terremoto" ha ottenuto il patrocinio dei Comuni di Amatrice e Accumoli.

Tornando a "Storie di gatti" il mio racconto è stato selezionato e ciò mi ha reso davvero felice perché posso contribuire anch'io a questa bella iniziativa.
Vi regalo quindi un piccolo estratto che è poi l'inizio del mio racconto.


Una vita diversa

Erano le otto di un mattino pieno di sole, la sveglia aveva già suonato diverse volte ma Vincenzo non aveva voglia di alzarsi.
Si rigirò ancora una volta nel letto, poi si stiracchiò e si mise a sedere. Raggiunse pigramente il bagno, si guardò allo specchio. Aveva la faccia stanca, nonostante avesse dormito abbondantemente; da qualche tempo passava le serate dormicchiando davanti alla tv, perché non aveva più voglia di uscire. I suoi amici avevano una vita più piena della sua: chi stava per sposarsi, chi aveva già avuto dei bambini, erano tutti presi da impegni lavorativi e familiari. La sera ci si ritrovava al solito bar, a conversare del più e del meno, sempre argomenti per lui di nessuno interesse. Ormai preferiva restare in casa.
Era piena estate e gli sarebbe piaciuto anche fare una vacanza, ma la mancanza di soldi lo assillava, non si poteva permettere niente: riusciva a tirare avanti grazie alla misera cifra che gli passava mensilmente l’avvocato dello studio in cui faceva pratica, ma era ben poca cosa.
Non era così che aveva immaginato la vita dopo la laurea, ma all’improvviso tutto era precipitato: una malattia aveva portato via in fretta suo padre, tre anni dopo anche sua madre era morta e lui era rimasto solo, alla ricerca di un lavoro che non aveva trovato.
segue su... Storie di gatti
spero di avervi incuriosito e di avervi convinto ad acquistate l'ebook
se volete è già in preordine su Amazon ecco il Link

17 commenti:

  1. Bella l'iniziativa, lodevole. Complimenti a te per la partecipazione. Vale la pena comperarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Max, mi ha fatto piacere partecipare, un racconto è una piccola cosa rispetto al bene che si può fare, sono contenta che sia stato scelto!

      Elimina
  2. Ottima iniziativa, ad Amatrice purtroppo la situazione è ancora disastrosa, perciò speriamo che contribuisca alla causa.
    Complimenti per la partecipazione :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ariano, speriamo che questi fondi sia un piccolo aiuto, magari è una goccia nel mare ma serve a mantenere l'attenzione e a non dimenticare.

      Elimina
  3. E' un piacere averti a bordo, Giulia. Grazie di avere dato spazio all'iniziativa anche qui a casa tua, e ovviamente grazie per il tuo contributo. Un abbraccio grandissimo^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è stato un piacere partecipare cara Serena! Un abbraccio di cuore *_*

      Elimina
  4. Mi fa molto piacere, cara Giulia, che tu ti sia unita al branco. È davvero un bel gruppo e, grazie a tanti lettori generosi, abbiamo potuto donare una cifra insperata. L'avventura (e la speranza) continua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia, è un bel gruppo e mi fa piacere dare un piccolo contributo, mi sento coinvolta anche perché ho vissuto il terremoto in Emilia pur senza danni.
      Speriamo che questa nuova antologia porti tanti soldini da donare...

      Elimina
  5. Molto bello il tuo racconto, ora sono curiosa di scoprine il seguito.
    Felice di conoscerti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna Maria, benvenuta nel mio blog. Sono felice anch'io di conoscerti e che il mio racconto ti piaccia, spero che porti un messaggio di speranza.

      Elimina
  6. Ma che bella, entusiasmante iniziativa! :-) Senz'altro acquisto Buck e il terremoto in attesa che arrivi l'antologia con i racconti incentrati sul mio animale preferito, mao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina! io l'ho letto e tutti i racconti sono molto belli, sono contenta di aver partecipato a questo, con i racconti canini non avevo fatto in tempo :-) Anch'io adoro i gatti, miao

      Elimina
  7. Bellissima iniziativa e complimenti per la partecipazione!

    RispondiElimina