giovedì 16 aprile 2015

Fuoco sacro

Tutto è cominciato perché volevo scrivere una storia, anzi la volevo riscrivere. 
Così mentre riscrivevo ho cominciato a pensare a chi mi aveva ispirato quella storia e ho fatto un piccolo tuffo nel passato per scoprire cosa era successo al mio personaggio.
I ricordi possono risvegliare sentimenti dolorosi ed emozioni dimenticate. 
In questi casi il passato diventa un luogo inesplorato che riserva ancora grandi sorprese. 
La sensazione che provo è di aver ritrovato dei vecchi amici con i quali, complice il passare del tempo, non avremmo avuto più nulla da dire o da condividere e scoprire che invece non è così.
Essi ci sono ancora come una volta, come se non ci fossimo mai lasciati, 
con lo stesso trasporto e la stessa comprensione.
Anzi, di più. Con la consapevolezza dell'esperienza e del nostro bagaglio di vita.
Quasi a sorpresa mi sono ritrovata a scrivere per ore e ore senza quasi riuscire a staccarmi dalla storia.
Presa dal fuoco sacro della scrittura mi sono sentita quasi felice, scrivendo di sera fino a tardi, con l'ansia il giorno dopo di tornare a loro, ai miei personaggi e a una piccola parte di me, che era rimasta così, mai sopita, in attesa di un risveglio.

9 commenti:

  1. Come ti capisco! L'ansia che muove verso la scrittura è l'unica ansia che mi piace avere “intorno”. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero! È un ansia che mi emoziona, quasi come un innamoramento, non vedo l'ora di tornare al computer a far vivere i miei personaggi, provo perfino il batticuore.

      Elimina
  2. Cogli l'attimo: visto che la Musa ispiratrice si è soffermata a lungo nei tuoi pensieri, approfitta e lascia che il fuoco sacro bruci anche l'ultima cellula del tuo cervello!
    Di cosa parla la tua storia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sto cercando di approfittarne e di lasciarmi "bruciare"!
      La mia storia parla di un amore tra due adolescenti, ma in realtà è molto di più di questo, è la storia di una crescita imposta dagli eventi della vita. Spero di riuscire a sviluppare tutti i punti che mi girano in testa vorticosamente ( ho scoperto che una regola bisogna averla: prendere appunti quando mi viene in mente qualcosa...)

      Elimina
    2. Ottimo metodo: fissare le idee mentre passano veloci. Buona ispirazione, allora!

      Elimina
  3. Che meraviglia questo fuoco sacro... E' successo anche a me qualcosa di simile. Sono partita con l'idea di riscrivere una storia e ora mi ha preso in un modo così profondo che non credevo sarebbe stato possibile. Magia della scrittura!
    P.S. Bellissima l'immagine che hai scelto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bello! Sono contenta che queste sensazioni siano comuni anche ad altri amici blogger.
      La scrittura ci può regalare davvero delle bellissime magie.
      p. s. grazie l'immagine in effetti mi ha folgorata sempre esprimere la magia che intendevo
      ;-)

      Elimina
    2. sembra esprimere.... :-(

      Elimina