lunedì 31 dicembre 2018

Le mie letture del 2018


Sono stata indecisa se scrivere questo post oppure no però, visto che non mi costava troppa fatica, avendo diligentemente scritto i titoli dei libri man mano che li leggevo, ecco il post sui libri letti nell'anno 2018. Sono arrivata a quaranta libri anche quest'anno contro le mie aspettative, perché ho avuto un anno faticoso e il tempo da dedicare alle letture era sempre marginale, nonostante tutto ho letto parecchio. Probabilmente perché per me la lettura resta un piacere e, scrivendo io stessa, anche un modo per trovare nuovi spunti e suggestioni.
Alcuni libri sono stati molto faticosi da leggere, per esempio La paranza dei bambini di Saviano, crudo e durissimo, ma alla fine l'ho apprezzato molto. Non troppo scorrevole neanche la lettura di Tenera è la notte di F. Scott Fitzgerald, stessa impressione per Gli indifferenti di Moravia, riletto però con occhi nuovi. Sono libri che mi hanno fatto riflettere. 
Scorrevole e intenso da leggere, difficile da dimenticare eppure bellissimo il libro di Liliana Segre, La memoria rende liberi, La vita interrotta di una bambina nella Shoah, quest'ultimo mi ha fatto riflettere più degli altri perché è il racconto di una famiglia ebrea italiana da diverse generazioni che di colpo perde tutto per le leggi razziali. Questo libro è il racconto di come la società possa precipitare nel baratro della storia, mi sono anche chiesta se stiamo facendo abbastanza perché certi orrori non si ripetano. 
Nel mio elenco troverete diversi libri dei miei amici blogger che ho apprezzato molto e che consiglio vivamente di leggere. 

LETTURE 2018

1. Le intermittenze della morte di Josè Saramago
2. Il buio ha il suo odore di Cinzia La Commare 
3. La cosa più bella che ho di K.A. Tucker
4. Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde (rilettura) 
5. Era una moglie perfetta di A.J. Banner 
6. La memoria rende liberi di Liliana Segre 
7. Cercando Goran di Grazia Gironella (rilettura)
8. Buio di Maurizio De Giovanni 
9. Il passato è una terra straniera di Gianrico Carofiglio 
10. Tenera è la notte di F. Scott Fitzgerald 
11. Cocaina di Carlotto, Carofiglio, De Cataldo
12. Storia della mia ansia di Daria Bignardi 
13. Il bambino silenzioso di Sara A. Denzil
14. Il silenzio dell'onda di Gianrico Carofiglio 
15. Tentazione è tormento di Emme X
16. Come una piuma di Rosalia Pucci 
17. Un po' di follia in primavera di Alessia Gazzola 
18. I fiori non hanno paura del temporale di Bianca Rita Cataldi 
19. Sposa per vendetta di Marilena Boccola 
20. È solo sesso di Sarah S.
21. Tutto è tenebra di Massimiliano Riccardi
22. Dire Wolf di Raffaella Grandi 
23. Non torno subito di Lisa Agosti 
24. Quel che resta di noi di Manuel Sgarella
25. Cuccioli di Maurizio De Giovanni 
26. La donna senza nome di Eric Rickstad
27. Il passato non è un posto tranquillo di Manuel Sgarella 
28. Catturami di Anna Zaires
29. Gli indifferenti di Alberto Moravia (rilettura) 
30. Pane per i bastardi di Pizzofalcone di Maurizio De Giovanni 
31. Domani che giorno è di L. Cassie 
32. A scuola di giallo di Camilla Läckberg
33. Urla nel silenzio di Angela Marsons 
34. L'estate è ancora nostra di Antonietta Mirra 
35. Laurie di Stephen King
36. Il giardino viola di Nadia Banaudi 
37. Tutto questo ti darò di Dolores Redondo 
38. Battito oscuro di Antonietta Mirra 
39. La paranza dei bambini di Roberto Saviano 
40. Tra l'ombra e l'anima di Maria Teresa Steri 

Non mi resta che augurarvi buon 2019!

14 commenti:

  1. Ti piacciono per caso i gialli? Come ti capisco Giulia! E grazie per la generosa lettura del mio giardino.
    Ci vorrebbe solo più tempo per leggere e anche il coraggio di mollare quello che non convince o non avvince troppo.
    Mi auguro che per il 2019 tu trovi il tempo per continuare la pubblicazione di un altro episodio di Sorace, e che le nuove letture ti tengano buona compagnia Buon fine anno e un migliore 2019 🥂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I gialli mi piacciono moltissimo, ne parlerò nel prossimo post svelando anche qualche novità riguardo il commissario Sorace. La lettura del tuo giardino viola è stata una bellissima esperienza, tu sai parlare al cuore delle donne. Buon 2019 carissima, spero che l'anno nuovo ti porti tante cose belle.

      Elimina
  2. Bell'elenco. Che tu possa leggere tanto nel nuovo anno e trovare un po' di tregua nel lavoro. Auguroni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandra, le letture non mancheranno il prossimo anno, ormai sono un po' dipendente...in senso buono. Tanti cari auguri anche a te.

      Elimina
  3. Tanti cari auguri e grazie, grazie di cuore per aver speso del tempo per il mio romanzetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato bello leggerti caro Max, i tuoi thriller sono sempre molto stimolanti. Auguroni!

      Elimina
  4. Io ho letto 1, 4 e 29.
    Tanti auguri di buon anno Giulia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai letto proprio quelli più impegnativi, Il ritratto di Dorian Gray resta il mio preferito tra i tre. Buon anno caro Ariano!

      Elimina
  5. Lista ricca, e ci sono anch'io! Grazie di cuore per le due letture. Io invece non ho mai letto così poco come quest'anno, credo, nemmeno quando avevo sei anni. Che il 2019 ti porti cose buone! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, anche a te!
      Speriamo porti cose buone a tutti noi :)

      Elimina
  6. Interessante la tua lista, titoli in comune ce li abbiamo solo dei nostri amici blogger. Alessia Gazzola ce l'ho lì in attesa, come lo hai trovato?
    All'epoca volevo leggere anche Daria Bignardi, per sentire come scrive (per anni l'ho ascoltata su Radio Dee Jay parlare di libri!), però mi ha frenato l'argomento, leggere d'ansia non aiuta chi soffre/ha sofferto di ansia!
    Che il 2019 ci porti più tempo per leggere, ovvero un lavoro più umano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Daria Bignardi ho letto tutti i romanzi, mi piace come scrive e anche il romanzo che parla di "ansia" in realtà è molto piacevole, parlare di ansia è un espediente per parlare di molto altro. In ogni caso finora ho amato moltissimo due suoi romanzi "Non vi lascerò orfani" e "L'amore che ti meriti", diversissimi ma molto belli. Alessia Gazzola scrive gialli in forma "leggera" quindi può piacere oppure no, a me piace proprio per questo suo lato leggero e divertente. Lei è stata davvero un medico legale (adesso ha lasciato la professione per dedicarsi solo alla scrittura). Non leggerò tutti i suoi libri ma uno ogni tanto non mi dispiace. Buon 2019 anche a te!

      Elimina
  7. Letture molto eterogenee e anche corpose in alcuni casi. Hai letto davvero tanto, complimenti. E che gioia esserci :D
    Io ho letto davvero pochino quest'anno, meno rispetto agli anni passati. Anzi negli ultimi mesi ho sperimentato proprio un blocco nella lettura, ma spero di vincerlo nel 2019 e ritrovare il piacere di tuffarmi nei libri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo libro è stata la ciliegina sulla torta dell'anno 2018, molto bello, mi ha davvero catturata. Il blocco del lettore può capitare, ma forse non bisogna dargli troppo peso, bisogna leggere se se ne ha voglia, io pensavo di leggere meno quest'anno, poi però ho "incontrato" molti libri che mi hanno preso e così sono arrivata a 40 libri (alcuni però erano brevi...)

      Elimina

Ogni commento è gradito, lascia la tua opinione dopo la lettura.
Commentando accetti la cookie policy di Google.