giovedì 31 gennaio 2019

Intervista su Anima di carta


Fa sempre piacere ricevere le impressioni di lettura su un proprio romanzo, anche quando è passato un po' di tempo. Maria Teresa Steri ha letto Fragile come il silenzio e, oltre a recensire il romanzo su Amazon, mi ha voluto onorare con una bella intervista sul suo blog Anima di carta.
Mi sono divertita a rispondere alle sue domande e anche a ripercorrere le tappe che mi hanno portato alla scrittura del genere giallo con la creazione di un personaggio che amo molto, il mio commissario Saverio Sorace. Dopo Fragile come il silenzio le sue avventure si sono arricchite di nuove indagini, una già pubblicata La sottile linea del male, una terza in arrivo. 
Ne parlo nell'intervista che potrete leggere al seguente link Anima di carta

Se volete togliervi qualche curiosità leggete l'intervista, tra l'altro con il passare del tempo ho imparato io stessa cose nuove sul mio commissario, forse perché in questi ultimi anni siamo cresciuti e cambiati insieme. Anche questo è il bello della scrittura.

10 commenti:

  1. L'intervista è stata davvero molto interessante da leggere, siete state bravissime entrambe. Vuoi sapere una cosa? Avevo tante curiosità riguardo il tuo salto dal rosa al giallo e le hai risolte con le tue risposte. E me ne stanno già per frullare altre... Stai pronta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di aver soddisfatto molte curisità e sono già pronta per le altre ;-)

      Elimina
  2. L'ho letta, molto interessante riguardo gli aspetti della, ahinoi, "ispirazione" (si fa per dire) dovuta alla cronaca... :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di essere passato anche di qua! La cronaca di questi ultimi anni è davvero terribile, a volte mi chiedo se è la Tv a enfatizzare il tutto o se davvero stiamo peggiorando...

      Elimina
  3. Sono contenta di quest'intervista, Giulia :) Mi ha colpito quello che hai detto ora sulla crescita e sui cambiamenti fatti passo dopo passo in questa serie di libro. Penso che questo sia un aspetto affascinante di creare storie seriali e di vedere i personaggi in evoluzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto contenta anch'io Maria Teresa! I personaggi hanno un'evoluzione probabilmente perchè in essi ci sono parti di noi, che cresciamo e cambiamo continuamente :)

      Elimina
  4. Già una terza puntata in arrivo? Bravissima! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara, è Sorace che mi spinge a scrivere perché vuole vivere...o forse mi piace pensarlo 😊

      Elimina

Ogni commento è gradito, lascia la tua opinione dopo la lettura.
Commentando accetti la cookie policy di Google.