sabato 12 gennaio 2019

Tra l’ombra e l’anima di Maria Teresa Steri

                                    
Oggi vorrei parlarvi di un libro terminato di recente, inviatomi in anteprima dalla sua autrice, Maria Teresa Steri, intitolato Tra l'ombra e l'anima. È una nuova edizione completamente rinnovata, disponibile su Amazon dal 9 gennaio.
Avevo letto la precedente edizione che mi era piaciuta, ma questa è davvero molto più potente. Nonostante l'avessi già letta l'ho trovata estremamente coinvolgente e appassionante, tanto che faticavo a staccarmi dalla lettura. 
Vi è mai capitato di avere un cosiddetto deja vu? Di avere l'impressione di aver già vissuto un certo momento, oppure conoscere una persona e provare la sensazione di averla già incontrata da qualche parte anche se avete la certezza di vederla per la prima volta. 
In quei momenti avete pensato che forse esiste una vita precedente, forse siete stati in quel luogo o con quella persona in un lontano passato, addirittura in una precedente esistenza, nella quale eravate un'altra o un altro, chi può dirlo? 
A me è successo, in momenti particolari della mia vita mi sono sentita leggermente confusa e talvolta angosciata, oppure sono stata travolta da una struggente nostalgia per qualcosa o qualcuno perso per sempre, senza averlo mai avuto. E allora mi sono chiesta: ma forse questa sensazione deriva da una mia precedente esistenza, da quello che io ero in un'altra vita, da quel legame profondo che, secondo il buddismo, esiste tra noi e tutto ciò che ci circonda, con un continuo interscambio di influenze e di energie invisibili. 
Da una parte esistono molte teorie scientifiche che spiegano il deja vu e le impressioni palpabili che ne derivano; dall'altra esistono religioni come il Buddismo, l'Induismo, il Giainismo che credono nel karma e nella reincarnazione. È un concetto trattato anche nell'Ebraismo e nel Cristianesimo sia pure in modo differente.
Insomma nella reincarnazione possiamo crederci oppure no, però è una teoria affascinante e molto suggestiva. Fa parte dei misteri insondabili della nostra vita e io amo i romanzi che affrontano questi temi e il mistero in generale.
Proprio per questo mi sono gustata il romanzo di Maria Teresa perché lo affronta in modo originale e appassionante. Mi sono immersa nelle sue atmosfere, in una Roma tra passato e presente, tra amore e ombra. La protagonista, assieme ai personaggi che incontra nel suo percorso di ricerca, ci trasporta in un mondo affascinante e pericoloso. L'intreccio degli eventi e i continui colpi di scena mantengono incollati alle pagine dall'inizio alla fine. Veniamo coinvolti dal tormento della protagonista che cerca una spiegazione alle sue visioni che, da due anni, la trasportano in un mondo sconosciuto e familiare al tempo stesso. Un mondo che ha amato e di cui ha fatto parte, ma che forse l'ha ferita in maniera irreparabile. È giusto scoprire quello che è successo? Potrà la sua mente sopportare la verità? Nonostante i dubbi affrontare il passato può essere il solo modo per riappropriarsi del presente e tornare finalmente a vivere. Tutto questo però potrebbe avere un prezzo alto da pagare. 
Spero di avervi incuriosito abbastanza, vi posso solo consigliare la lettura di questo bellissimo romanzo. Vi riporto di seguito tutte le informazioni con il link di acquisto e in fondo la mia recensione su Goodreads e Amazon.



Le anime con un legame antico si rincontrano sempre 

TRA L'OMBRA E L'ANIMA 
Autore Maria Teresa Steri 
Data di pubblicazione 9 gennaio 2019
Genere thriller psicologico-paranormale
Pagine 370
Link Amazon 

TRAMA 
Da due anni la mia vita non è più la stessa. Visioni e memorie di eventi mai vissuti mi costringono a rintanarmi in casa. L’ossessione per un uomo sconosciuto –da me battezzato “il Visitatore” –minaccia il mio matrimonio. Né mio marito né il terapista al quale mi sono rivolta sono disposti a credermi. Solo Alba, una donna incontrata su Internet, sembra in grado di darmi delle risposte. Mi ha convinta che i miei strani ricordi appartengono a una vita precedente e che il Visitatore è un uomo in carne e ossa. Ora però Alba è morta, forse assassinata da una misteriosa associazione, e io sono rimasta da sola a cercare l’uomo delle mie visioni. Ma la rete di segreti che circondava Alba si sta stringendo pericolosamente intorno a me. E affrontare il passato che ho dimenticato è come gettare uno sguardo in un pozzo oscuro e senza fondo.

BIOGRAFIA AUTRICE
Maria Teresa Steri è nata nel 1969 e cresciuta a Gaeta. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia si è trasferita a Roma, dove vive attualmente con il marito. Ha collaborato come giornalista pubblicista nella redazione di quotidiani e riviste. Cura il blog Anima di carta dedicato a chi ama scrivere e leggere. Si interessa di scrittura creativa e antroposofia. È un’appassionata di Alfred Hitchcock. I suoi autori di narrativa preferiti sono Ruth Rendell e Boileau-Narcejac. Ha pubblicato nel 2009 il suo primo romanzo “I Custodi del Destino” (Deinotera Editrice, fuori catalogo), un thriller basato sull'idea della reincarnazione. Nel 2015 è nato “Bagliori nel buio”, un noir sovrannaturale, e nel 2017 il thriller esoterico “Come un dio immortale”. Nel 2019 è uscita la seconda edizione de “I Custodi del Destino” (interamente riveduto) con il titolo “Tra l'ombra e l'anima”. Per osservazioni, domande o altro non esitate a contattarla sulla sua pagina Facebook: Maria Teresa Steri -Books o scrivendo a mtsteri@gmail.com.

ESTRATTO
A prezzo di un enorme sforzo riesco a dar voce alla frase che ho in testa, ma alla fine suona più come un’affermazione che come una domanda: «Sei davvero tu che mi fai visita». Il suo sguardo si posa lentamente su di me. Con una presa energica mi afferra le mani. Sentire il suo tocco mi procura una specie di scossa. Avverto i suoi muscoli palpitare. È la prima volta che abbiamo un contatto fisico, ma la sensazione che mi scatena è familiare, intima. Nelle mie vene scorre inquietudine mista a eccitazione. Non dice nulla. Il suo tacito assenso mi riempie di un’informe nostalgia, intensa e inafferrabile allo stesso tempo. 
«Come è possibile?», ansimo. «Si è aperta una crepa nella tua realtà che mi ha permesso di entrare in contatto con te. Ora possiamo condividere molto. E tu puoi percepire la nostra connessione, anche se in modo inconscio». La sua voce è vellutata, ha un effetto stordente su di me, quasi ipnotico. Con le dita esitanti sfiora il palmo della mia mano. Una carezza lieve, lenta. Questo gesto evoca dentro di me un ricordo che non riesco a focalizzare. Tra noi serpeggia come un fluido, una corrente elettrica. Mi accorgo di essere presente solo in parte a me stessa. 


La mia recensione su Goodreads e Amazon 

Un romanzo che cattura fin dalle prime pagine, avvincente e misterioso. Avevo letto la precedente edizione, ma questa è nettamente superiore, ogni pagina è densa di passione ed emozioni. La storia di Alessandra oscillante tra passato e presente, tra suggestioni e realtà appassiona per i continui colpi di scena e per il mistero che, di capitolo in capitolo, non accenna a svelarsi ma continua a infittirsi.
I personaggi sono ben delineati e, nonostante il tema tratti di reincarnazione e sovrannaturale, perfettamente credibili. Un uomo misterioso e un'oscura passione portano la protagonista alla ricerca delle origini delle sue visioni in un vortice di eventi inspiegabili quanto pericolosi. Ma nessun pericolo può fermare la ricerca della verità che sia nel presente oppure sepolta in un passato lontano di una vita precedente. 
"Le anime con un legame antico sono destinate a ritrovarsi" per amarsi o perdersi per sempre.

Vi piacciono i romanzi che trattano questi temi? Conoscete questa autrice e cosa ne pensate di questa nuova intrigante trama?


10 commenti:

  1. Adoro la mano che scrive, ho adorato la storia e non posso che concordare con le tue parole. Correte a leggere il nuovo avvincente libro di Maria Teresa Steri, non vi deluderà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nadia per il primo commento, questa storia è proprio bella ed emozionante. Una lettura consigliatissima!

      Elimina
  2. Giulia, non so davvero come ringraziarti per questa bellissima recensione e per lo spazio che hai dedicato al romanzo. Sono doppiamente felice per quello che scrivi sulla reincarnazione, un tema controverso che spesso scatena delle feroci opposizioni. Penso sia capitato un po' a tutti di avere sensazioni particolari riguardo a persone o luoghi, poi ognuno giustifica in modo diverso queste percezioni. La mia è naturalmente una storia di fantasia ma magari può "mettere la pulce nell'orecchio" riguardo all'aver vissuto altre esistenze.
    Grazie ancora di vero cuore per tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria Teresa sono davvero felice che il mio post ti sia piaciuto, io ho descritto le sensazioni che ogni tanto ho provato nella mia vita, possiamo scegliere di dare una spiegazione scientifica oppure religiosa, l'eterno dilemma che accompagna l'umanità da sempre. Però è bello volare con la fantasia almeno in romanzo. E poi è un tema che affascina da sempre, ricordi lo sceneggiato Rai Ritratto di donna velata? All'epoca incollò allo schermo le famiglie italiane, parlava di reincarnazione. Per me è stato un vero piacere leggere il tuo romanzo e parlarne in questo post!

      Elimina
  3. Rileggerò il romanzo a breve. Peccato che la mia memoria ballerina ostacolerà il confronto tra le due versioni, perché sono abbastanza curiosa. Maria Teresa sicuramente ne ha fatta di strada in questi anni. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale la pena rileggerlo, è una versione del tutto rinnovata, molto più coinvolgente, per me è stato così. Buona lettura!

      Elimina
  4. Sì, li trovo molto interessanti. Il legame fra chi ancora c'è e chi purtroppo non c'è più, fra chi potrebbe forse ritrovarsi sotto altre forme in un altro tempo, l'ho sempre trovato suggestivo, prescindendo da questioni religiose e metafisiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questa è una forma di immortalità, in un modo o nell'altro ogni religione aspira a questo. Romanzi e programmi sull'argomento hanno sempre il potere di catturarmi.

      Elimina
  5. Sono alle prime pagine e mi sta appassionando molto, concordo in pieno Giulia. Bella recensione davvero, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il romanzo è intrigante anche perché, a parte il tema della reincarnazione, ha anche un risvolto thriller...buona lettura!

      Elimina

Ogni commento è gradito, lascia la tua opinione dopo la lettura.
Commentando accetti la cookie policy di Google.