domenica 11 agosto 2019

Letture estive

Forse dovrei scrivere letture d'agosto, visto che ormai l'estate è già oltre la boa, comunque parliamo di letture perfette per l'estate.
In realtà un bel romanzo è perfetto sempre, ma d'estate - quando si dovrebbe avere più tempo (il condizionale è d'obbligo, ormai le attività lavorative fermentano anche in pieno caldo) - c'è più tempo per leggere un libro tutto d'un fiato, senza rischiare di perdere il filo...
Quali sono quindi le letture che - a parte i miei romanzi - vi consiglio? 

Fiori sopra l'inferno di Ilaria Tuti





Colpita dalla sua perenne posizione in alto delle classifiche ho deciso di leggere questo suo primo thriller e l'ho divorato. Una storia agghiacciante che mantiene incollati alle pagine, ma a parte questo ciò che mi è piaciuto di questa autrice è l'introspezione psicologica dei personaggi e l'empatia che la commissaria sembra riservare all'assassino che per il suo vissuto si avvicina tanto a una vittima. Non posso dire di più per non fare spoiler, ma mi sono sentita molto in sintonia con il suo punto di vista, l'origine del male spesso ha radici profonde e lontane.

Isola di neve di Valentina D'Urbano




È uno dei primi letti in questo 2019, è una storia d'amore potente che va oltre il tempo. Ma è l'intreccio storico tra passato e presente, magistralmente gestito dall'autrice, che colpisce più di ogni
cosa. Una storia d'amore e un mistero che verrà svelato solo alla fine con un grande colpo di scena. 

La tristezza ha il sonno leggero di Lorenzo Marone


Per diventare persone felici serve tanto coraggio, ad alcuni la felicità arriva come un regalo dal cielo, altri invece devono arrancare continuamente per conquistarsi anche una sola briciola di serenità. 
Ma è davvero così? Forse tutti combattono strenuamente per raggiungere il proprio angolo di paradiso.
Sembra questo il tema del romanzo di Lorenzo Marone e lo racconta benissimo attraverso il suo protagonista Erri Gargiulo. Questo romanzo mi è piaciuto moltissimo e quindi ve lo consiglio.

Non voglio dilungarmi oltre perché la batteria del mio iPad si sta scaricando, ho passato la giornata in piscina e il sole mi ha un po' provato, domani ho un po' di preparativi da fare per la partenza pre-ferragostana quindi mi fermo qui e buon ferragosto.

Ecco, giusto perché parliamo di letture d'agosto, vi segnalo che L'ombra della sera è in offerta a 1,49 per tutto agosto.



Buon ferragosto a tutti voi.


10 commenti:

  1. Oh Giulia, io la tristezza ecc. l' ho detestato. Come si dice de gustibus. Cara Buon proseguimento di questa calda estate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà stato il momento triste in cui l'ho letto, ma mi sono ritrovata in molti pensieri di Erri Gargiulo. Però è così, de gustibus. Buone letture (quelle che preferisci) e buon proseguimento di estate anche a te.

      Elimina
  2. Quando arriva l'estate ammetto che pure il mio cervello va un po' in vacanza (non che il resto dell'anno sia così lucido, eh!) e leggo meno. E soprattutto leggo "leggero". Infatti - pensa un po' - ora sto leggendo un romanzo di Sophie Kinsella "Dove è finita Audrey?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sophie Kinsella è fantastica, io l'ho adorata, c'è stato un periodo che leggevo solo i suoi libri. I romanzi che ho consigliato non sono pesanti (il giallo di Ilaria Tuti forse un po' perché affronta un tema impegnativo); La tristezza ha il sonno leggero, a dispetto del titolo, io l'ho trovato a tratti divertente e leggero. Ma d'estate secondo me bisogna leggere quello che ci attira a istinto, fa caldo ed è meglio non stressarsi almeno per leggere...

      Elimina
    2. Arrivo tardi causa ferie ma... com'è "Dove è finita Audrey?" Mi pareva fosse più da teenager tra quelli di Kinsella.
      Io mi sono concessa a inizio agosto "Una vita quasi perfetta", divorato in quattro giorni, con le lacrime dal ridere! Ogni tanto ci vuole. :)

      Elimina
    3. La Kinsella è molto brava nei romanzi leggeri, eh sì ogni tanto ci vuole proprio!

      Elimina
  3. Io il ferragosto probabilmente lo passerò leggendo Balzac: "La cugina Betta".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lettura impegnativa, io non ho letto nulla di Balzac, aspetto di conoscere le tue impressioni sul tuo canale YouTube 😊

      Elimina
  4. Non conosco nessuno di questi titoli, se non per la pubblicità nelle varie newsletter e dispense delle librerie. Magari prima o poi mi ci cimento, per ora ho un sacco di libri in arretrato e ho promesso di sfoltirli! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai bene a sfoltire prima gli arretrati, anch'io cerco sempre di finire le letture degli eBook che ho già comprato anche se poi ogni tanto ci ricasco e compro qualche eBook nuovo, magari perché c'è l'offerta... 😊

      Elimina

Ogni commento è gradito, lascia la tua opinione dopo la lettura.
Commentando accetti la cookie policy di Google.